MAÏA NADON-CHBIB

Maïa Nadon-Chbib finished her bachelor's degree in Communication Studies at Concordia University in Montreal, during the year 2009. She started very young working on her father's movies and has not stopped since. In the last 5 years, she has been associate producer on many Oneira Pictures International films, including Drinking Games, Strawberries and Wine, The Wedding Murders, Silent Men, A Midsummer's Wake, The Making of ...Indie Television?, Life As It Is, Gabriel’s Trip, Murder in Rock Island and Life As It Was. Since opening her own film company in the winter of 2005, she has produced several projects that are currently in post-production; an 8-episode television series directed by Bashar Shbib and Jon Deitcher, Granite Forks, and a feature-length film by Adam Coleman Howard, Frauds in Love.

BASHAR SHBIB

Bashar Shbib (Bachar Chbib) inizia a girare film nel 1982 alla Concordia University con OR’D’UR e BETSY, due docu-drama vincitori di premi cinematografici. Ha creato oltre 40 film e 10 corti e attualmente è impegnato nella produzione di film per il cinema, serie televisive e documentari. I suoi film hanno vinto finora più di quattordici premi a prestigiosi festival e concorsi cinematografici.

Shbib nasce a Damasco nel 1959 da madre tedesca e padre siriano e ancora piccolo emigra in Canada con la famiglia. Trascorre l’infanzia e lavora con i parenti all’allevamento di mucche Charolais nelle Eastern Townships (Québec), e la sua intenzione è quella di intraprendere una carriera nella scienza. Ma dopo la laurea in Microbiolobia e Immunologia alla McGill University di Montréal, la sua passione per il cinema gli fa cambiare idea e decide di frequentare la Concordia University di Montréal per ottenere il diploma in produzione cinematografica. Ha dichiarato di essere stato largamente ispirato da Paradjanov, Fassbinder, Pasolini, Deren, Tarkovski e Fellini.

Shbib non si tira mai indietro di fronte alla contestazione, e, anzi, la cerca: pensa che ai registi canadesi non siano riconosciuti i giusti meriti, e decide di organizzare nel 1986 un tour di dieci film indipendenti e dieci corti canadesi, portandoli in 60 città negli Stati Uniti e in Europa. Negli anni ’80 organizza anche dimostrazioni pubbliche per raccogliere fondi a favore dei registi indipendenti, e durante un’edizione del Toronto Film Festival si spoglia in segno di protesta per i finanziamenti al cinema alternativo. Infine, frustrato dalla burocrazia che circonda la produzione di film nella sua nazione, Shbib si dirige verso l’assolata West Coast degli Stati Uniti, dove inizia a girare film nel suo inimitabile stile. Dopo l’11 settembre, i viaggi diventano più difficoltosi a causa dei costanti controlli agli aeroporti, così si trasferisce a Stanstead (nel Quebeq), vicino alla fattoria dove ha trascorso l’infanzia. Lì inizia a tenere un corso di formazione cinematografica e discute la sua tesi di dottorato in Scienze della Comunicazione alla McGill University. Ha anche una laurea specialistica in Scienze della Comunicazione, fin dal 1974 crea quadri astratti e ha venduto oltre 600 dei suoi lavori (www.aliendog.net). Nel 1999 e nel 2000 crea e produce uno dei primi show a puntate trasmessi sul web, l’innovativo Aliendog.net. Nominato per un Pixie Award, Aliendog ha messo in onda più di 200 puntate da cinque minuti dello show. Shbib sta attualmente producendo film in Europa e Canada (vedi www.oneira.com e www.sunsetpictures.ca ).

Nonostante i suoi film siano stati descritti come una combinazione “del regista Tedesco Rainer Werner Fassbinder e dei fumetti di Archie” e come “Bertold Brecht alla direzione di ‘Risky Business’”, Shbib pensa che i suoi film non siano così difficili come appaiono a un primo sguardo. Le commedie romantiche JULIA HAS TWO LOVERS e LANA IN LOVE, sono state presentate in anteprima al prestigioso festival cinematografico di Berlino, hanno ricevuto il plauso dalla critica sia al Montréal Film Festival del 1991 sia al New Orleans Film Festival, e sono usciti nei cinema di tutto il mondo. Un’altra delle sue commedie, LOVE $ GREED, è stata una delle pellicole di punta in concorso al Montréal Film Festival del 1991. Shbib ha anche realizzato una serie di sei film intitolata THE SENSES, ricevuta in maniera estremamente positiva dalla stampa e dal pubblico, trasmessa da Radio Canada e da diversi canali televisivi in tutto il mondo. Il regista ha una passione anche per i progetti meno commericali EVIXION, OR’D’UR e CLAIR OBSCUR. Al momento sta preparando la distribuzione di STRAWBERRIES AND WINE, LAST CHAPTER e THE WEDDING MURDERS.

Il suo stile di regia unico attrae e ispira gli attori e la troupe a seguirlo da un progetto all’altro. A proposito del casting dei suoi film Shbib dichiara: “Ogni attore prima di iniziare le riprese è ben consapevole di ciò che deve aspettarsi in una produzione a basso budget e si sente a suo agio a lavorare con altri attori che sono maestri nell’improvvisazione. È una sfida per tutti, ma il risultato finale che ottengo è una storia unica e interpretazioni naturali dagli attori”.

Shbib insiste molto sul rimanere indipendente, ed è con una grande passione che lavora ai suoi progetti. In un periodo in cui i registi indipendenti cercano di raggranellare fondi, il modo oculato in cui Shbib organizza le riprese gli permette di essere libero nella direzione e nella produzione dei suoi amati film a basso costo. Lavora anche per la casa di produzione della figlia, la Sunset Pictures (www.sunsetpictures.ca) e di recente ha prodotto per lei il film FRAUDS IN LOVE, diretto dal famoso regista indipendente Adam Coleman Howard. La sua ultima collaborazione con la figlia Maïa Nadon-Chbib è la pellicola intitolata THE LAST CHAPTER.

 

Progetti attuali

Chbib in questo momento sta producendo un documentario di lungometraggio: BORDER TOWN, che segue le vicende della comunità di una piccola cittadina suburbana in Québec, attraverso brevi espisodi raccontati da impresari e artisti locali. La chiusura della produzione è prevista per giugno 2012. Shbib ha anche girato una miniserie di otto episodi intitolata GRANITE FORKS, sulla tratta di esseri umani.

---------